Categoria: bandi

Ultimi post


Tag cloud

In partenza il progetto Horizon2020 “Start up³” Un programma di incubazione, PoC e finanziamento per nascenti start up ad alto potenziale tecnologico

A breve è in partenza “Start up³”, un percorso che ha come obbiettivo la creazione di un ecosistema collaborativo dove ricercatori e specialisti in innovazone tecnologica trovino, insieme alle aziende, un terreno di dialogo e costruzione comune di progetti imprenditoriali internazionali ed intersettoriali caratterizzati dall’innovazione disruttiva ad alto potenziale tecnologico, grazie all’appoggio di Corporate Venture Capital, Venture Capital e business angels disponibili ad investimenti in ricerca e sviluppo particolarmente promettenti. Si tratta di un progetto che ha ricevuto il finanziamento Horizon2020, e dunque è rivolto a soggetti appartenenti a tutti gli stati membri EU, i paesi OCT legati ai paesi EU, ed ai paesi associati Horizon2020.

L’ecosistema da creare coinvolgerà startup, enti pubblici, investitori, aziende, associazioni di categoria e cluster imprenditoriali ed industriali, incubatori ed enti erogatori di programmi di “accelerazione”, hubs di innovazione technologica. L’invio della candidatura dell’idea imprenditoriale ad alto contenuto tecnologico (Internet of Things, Intelligenza Artificiale, Blockchain, Realtà Virtuale, ecc.) è da effettuarsi entro il 20 aprile 2020. Tra le application ricevute saranno selezionati i 25 progetti con il miglior potenziale tramite peer-to-peer evaluation: i concorrenti sono valutatori e valutati allo stesso tempo.

Fase 1 Best Potentials (UPTAKE): incubazione e crescita del potenziale dei 25 selezionati per 3 mesi – sviluppo del concept, analisi tramite il 360° strenght and weakness radar, studio del mercato di riferimento ed allineamento della proposta, networking all’interno del cluster di aziende di settore individuate tra i partecipanti, identificazione del Minimum Viable Product, business plan, etc… Al termine, un incontro di cluster aziendale all’interno del quale si selezioneranno 10 progetti per la fase successiva.

Fase 2 Mentoring – Ideation2product (UPGRADE): 6 mesi di training per 10 selezionati per il passaggio da ideazione a prodotto e per la redazione di un Executive Summary completo. Il Minimum Viable Product sarà testato e pronto per il mercato (PoC). Lancio del MVP attraverso un piano di digital marketing diretto a misurarne l’attrattività sul mercato globale. Ulteriore selezione di 5 progetti.

Fase 3 Product2market (UPSCALE): i 5 selezionati saranno avviati ad individuare reali opzioni di finanziamento e a costruire partnership solide che offrano percorsi di crescita permettendo la scalabilità del progetto imprenditoriale, venedo abbinati a 3/5 piccole-medie aziende con alto potenziale di mercato. Grazie a Venture Capital investors o a Corporate Venture Capital, private equity, business angels, metteranno il prodotto sul mercato.

La caratteristica del programma sarà la capacità di superare il gap della separazione geografica tra le startup, le piccole e medie industrie interessate alla ricerca e sviluppo e gli investitori con obiettivi comuni, stabilendo tra loro connessioni “cross-border”. Questo ponte sarà costruito tramite 2 incontri di cluster aziendali, 3 hackathons e innovation challenges di 1 giorno/1 settimana, 3 missioni in cui gli startupper potranno studiare gli ecosistemi imprenditoriali che interessano il loro progetto in altri paesi, 75 missioni ad-hoc per approfondire questioni specifiche.

LINGUA: Inglese – sarà possibile realizzare il percorso di incubazione on line tramite la piattaforma Founder studio.

CONTATTI: https://startup.3.eu, support@startup3.eu

PIATTAFORMA PER LA DOMANDA: https://evaluation.startup3.eu/ (una sola domanda per ogni soggetto/startup)

BANDI PER LA VALORIZZAZIONE DELLA PROPRIETÀ INDUSTRIALE 2020 – Disegni +4 Il MISE - Direzione Generale per la Tutela della Proprietà Industriale - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi affida all'Unioncamere l'intervento in favore di micro, piccole e medie imprese

All’interno delle misure per la tutela della Proprietà Industriale  continuano le opportunità dopo l’apertura del bando Brevetti +, a cui sono destinati 21,8 milioni di euro (30 gennaio 2020, fino ad esaurimento – per maggiori informazioni: Brevetti +)

Si apre tra poco Disegni +4, con una dotazione di 13 milioni di euro. L’incentivo viene riconosciuto per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla valorizzazione di disegni e modelli singoli o multipli registrati a decorrere dall’1 gennaio 2018. Riguarda la messa in produzione di nuovi prodotti correlati ad un disegno/modello registrato (Fase 1 – Produzione) e la commercializzazione di un disegno/modello registrato (Fase 2 – Commercializzazione). I beneficiari possono essere imprese di micro, piccola e media dimensione per la copertura in ambito sia nazionale che internazionale. Le domande, in questo caso, devono essere presentate ad Unioncamere dal 22 aprile 2020 a partire dalle ore 9:00 e fino a esaurimento delle risorse. Il form on line sarà disponibile sul sito www.disegnipiu4.it. Per maggiori informazioni: Disegni +4

Seguirà poi Marchi+3, con una dotazione di 3,5 milioni di euro. L’incentivo viene riconosciuto per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla registrazione di marchi europei e marchi internazionali. I beneficiari possono essere imprese di micro, piccola e media dimensione. Le domande di concessione devono essere presentate ad Unioncamere dal 6 maggio 2020 e fino a esaurimento delle risorse. Per maggiori informazioni: Marchi +3

Smart&Start Italia, lo strumento agevolativo MISE che sostiene le startup ad alto contenuto tecnologico. Dal 20 gennaio 2020 fino ad esaurimento.

Si tratta di un incentivo riservato alle startup innovative localizzate su tutto il territorio nazionale costituite da non più di 60 mesi alla data di presentazione della domanda e di piccola dimensione. Possono presentare domanda di agevolazione anche le persone fisiche che intendono costituire una startup innovativa entro 30 giorni dalla comunicazione di ammissione alle agevolazioni. Possono ottenere le agevolazioni anche imprese straniere con almeno una sede operativa sul territorio italiano. Per le startup costituite da meno di un anno, Smart&Start Italia mette a disposizione una serie di servizi di tutoraggio tecnico-gestionale. La misura finanzia progetti compresi tra 100.000 euro e 1,5 milioni di euro, con la copertura delle spese d’investimento e dei costi di gestione. Il finanziamento a tasso zero, senza alcuna garanzia, copre l’80% delle spese ammissibili. La percentuale può salire al 90% se la startup è costituita interamente da donne e/o da giovani sotto i 36 anni, oppure se tra i soci è presente un esperto col titolo di dottore di ricerca italiano (o equivalente) che lavora all’estero e vuole rientrare in Italia. Smart&Start Italia è una misura a sportello, non ci sono graduatorie e le richieste sono esaminate in base all’ordine cronologico di arrivo.

Le agevolazioni sono dedicate a piani di impresa che prevedono la produzione di beni e l’erogazione di servizi con almeno una delle seguenti caratteristiche:

  • significativo contenuto tecnologico e innovativo;
  • sviluppo di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale, dell’intelligenza artificiale, della blockchain e dell’internet of things;
  • valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata (spin off da ricerca).

I piani d’impresa possono essere realizzati anche in collaborazione con organismi di ricerca, incubatori e acceleratori d’impresa, Digital Innovation Hub.

Per ulteriori informazioni vai al sito Smart & Start Italia e alla pagina web dedicata sul sito del MISE.

Bandi per la valorizzazione della proprietà industriale – inizio 2020 Il MISE - Direzione Generale per la Tutela della Proprietà Industriale - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi affida all'Unioncamere l'intervento in favore di micro, piccole e medie imprese

A breve sarà attiva una misura per la tutela della Proprietà Industriale di grande interesse per il mondo imprenditoriale: il bando Brevetti +, a cui sono destinati 21,8 milioni di euro, gestiti da Invitalia. Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 12:00 del 30 gennaio 2020 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili. I beneficiari possono essere micro, piccole e medie imprese, anche di nuova costituzione, aventi sede legale ed operativa in Italia, comprese le start up innovative, cui è riservato il 15% delle risorse stanziate. Per maggiori informazioni: Brevetti +

Più avanti, a febbraio, verrà aperto anche Disegni +4, con una dotazione di 13 milioni di euro. L’incentivo viene riconosciuto per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla valorizzazione di disegni e modelli singoli o multipli registrati a decorrere dall’1 gennaio 2018. Riguarda la messa in produzione di nuovi prodotti correlati ad un disegno/modello registrato (Fase 1 – Produzione) e la commercializzazione di un disegno/modello registrato (Fase 2 – Commercializzazione). I beneficiari possono essere imprese di micro, piccola e media dimensione per la copertura in ambito sia nazionale che internazionale. Le domande, in questo caso, devono essere presentate ad Unioncamere dal 27 febbraio 2020 a partire dalle ore 9:00 e fino a esaurimento delle risorse. Il form on line sarà disponibile sul sito www.disegnipiu4.it. Per maggiori informazioni: Disegni +4

Seguirà poi Marchi+3, con una dotazione di 3,5 milioni di euro. L’incentivo viene riconosciuto per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla registrazione di marchi europei e marchi internazionali. I beneficiari possono essere imprese di micro, piccola e media dimensione. Le domande di concessione devono essere presentate ad Unioncamere dal 30 marzo 2020 e fino a esaurimento delle risorse. Per maggiori informazioni: Marchi +3

VEGA CERCA START UP INNOVATIVE BANDO DI SELEZIONE PER 10 POSTAZIONI

Sei una start up innovativa? Hai un progetto innovativo di prodotti o servizi nei settori ICT, Ambiente, Beni culturali, Biotecnologie, Design, Materiali innovativi, Pianificazione urbana?

VEGA Incube, l’incubatore certificato di VEGA Parco Scientifico Tecnologico di Venezia, seleziona 10 start up innovative da inserire in un percorso di incubazione che viene promosso in sinergia con la Fondazione Università Ca’ Foscari e l’Università IUAV di Venezia.
L’offerta propone una postazione in coworking, internet e wi-fi illimitati, uno spazio web nel sito istituzionale di VEGA, networking con le aziende insediate nel Parco, tutorship e mentorship oltre a servizi avanzati.

Le start up innovative interessate dovranno inviare la scheda della propria candidatura entro e non oltre il 2 dicembre 2019, corredando la domanda con la visura camerale, il progetto innovativo proposto ed il relativo business-plan. La selezione avverrà sulla base dei progetti proposti da attuare nell’incubatore in relazione al contenuto innovativo e alla sostenibilità finanziaria dello stesso da parte dell’impresa e verrà effettuata ad insindacabile e inappellabile giudizio di VEGA. Il contratto di incubazione dovrà essere sottoscritto entro il 15 dicembre 2019.

Ricordiamo che le start up innovative per essere ammesse alla selezione dovranno:
avere i requisiti di cui all’art. 25 comma due del d.l. 179/2012.

  • essere state costituite in forma societaria o di impresa individuale da non più di quattro anni;
  • non essere incorso nei divieti di cui all’art. 80 del D.Legislativo 50/2016;
  • accettare sin dalla domanda lo schema di contratto proposto;
  • accettare le condizioni proposte da Vega all’atto della presentazione della domanda;
  • attestare requisiti richiesti con auto dichiarazione ai sensi della l. 445/2000.

Per informazioni: https://www.vegapark.ve.it/vega-cerca-start-up-innovative/  e tel. 041/509.3008 dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.30.