Ironman Gloves I guanti per Alex Zanardi realizzati presso Fablab Venezia

Con Alex Zanardi un progetto che unisce fabbricazione digitale e sport: un paio di guanti rigidi studiati su misura per offrire maggiore comfort ed efficacia in fase di spinta della carrozzina durante le competizioni di triathlon. La stampa 3d per le disabilità, a servizio del benessere dell’uomo.

Fablab Venezia si è occupato del disegno, sviluppo e produzione di un paio di guanti rigidi per il famoso sportivo, studiati appositamente per essere utilizzati durante le gare di triathlon su sedia a rotelle. L’iter di realizzazione è partito dalla scansione del pugno dell’atleta nella sua morfologia esterna e del calco della mano nella parte interna, nella posizione che avrebbe dovuto mantenere durante la gara. Attraverso un procedimento di reverse engineering è stato quindi prodotto il modello tridimensionale delle mani, che ha costituito il punto di partenza per la mdellazione del guanto protettivo, una sorta di guscio rigido che è stato poi stampato in 3d con tecnologia fdm. I guanti saranno successivamente rivestiti con una gomma per aumentare grip e comfort nella spinta.

Il progetto rappresenta bene e concretamente il possibile impiego delle tecnologie di fabbricazione digitale a sostegno di processi produttivi di ‘personalizzazione di massa‘. La mass customization è un processo di produzione di beni o servizi che grazie alle nuove tecnologie, da un lato beneficia delle possibilità della produzione di massa (replicabilità, automazione, scalabilità), dall’altro consente di adattare il progetto stesso alle molteplici esigenze del cliente. Il progetto del guanto infatti può essere facilmente riprodotto adattandolo alle diverse esigenze di Zanardi o alla specifica e sempre mutevole anatomia di altri utenti che manifestano la stessa esigenza. Ancora un buon esempio di artigianato evoluto applicato alla disabilità che mescola prototipazione rapida, alte tecnologie e progettazione parametrica.

per maggiori informazioni:
> Alex Zanardi: fabbricazione digitale per lo sport e la disabilità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *